Le statistiche CERVATTO VALSESIA mt.1022


HOME
La storia
I sentieri
Le passeggiate
La Valsesia
Bibliografia
I documenti

Cervatto nei preferiti
Cervatto in HP
Scrivici
Ringraziamenti
 

La stampa dice di noi

Il Varallino - Mensile valsesiano d'informazione e Cultura
Agosto 2001 - Anno III - n.8

Inserita il 10 Agosto nelle visite guidate lungo i Sentieri dell'Arte
l'ORATORIO DELLA MADONNA NERA
Madonna del Balmone a cervatto

Così, in sintesi, don Luigi Ravelli scrive di Cervatto nella propria guida alpinistica, artistica e storica "Valsesia e Monte Rosa".
Una premessa necessaria e doverosa per meglio inquadrare, agli occhi dei nostri lettori, l'Oratorio dedicato alla Madonna Nera, e conosciuto dai più come, proprio perchè ubicato al culmine di una grande balma di roccia, come Oratorio della Madonna del Balmone.
"A 1380 metri d'altitudine" scriverà padre Eugenio Manni nei "Campanili della Valsesia" "al Balmone si va a cantare le glorie della Madonna d'Oropa. C'era stata una valanga, nel 1850, a sopprimere quell'Oratorio; ma ne seguì la tenacia dei devoti che lo vollero riedificato nel 1878, piccolo sacrario curato ed arredato a meraviglia...".
Oggi le Pro Loco della Valsesia interessate all'iniziativa "Sentieri dell'Arte sui monti della Valsesia - visite guidate ad oratori e cappelle", unitamente alla sezione di Varallo del Club Alpino Italiano hanno posto in essere, per questo mese d'agosto, una serie di escursioni che toccheranno svariate località (NA.R. - confronta "speciale feste d'agosto" a pag. XX) tra cui, venerdì 10 agosto, la Madonna del Balmone.

Il programma di questa visita guidata, nei suoi dettagli, come indicatoci dagli amici di Cervatto è il seguente.

Partenza da Cervatto alle ore 9 con visita alla Via Crucis del Peracino e all'orrido del teutonico castello; visita al leggiadro portico della Madonna della Neve a Cadvilli, alla cappelletta di Santa Teresa e alla chiesa dedicata a Sant'Antonio in frazione Cadiano. Attraversato, su ponte napoleonico, il torrente Cervo, a destra si nota la cappelletta recentemente restaurata ove è visibile la tela raffigurante la "Fuga in Egitto" (ripresa da un quadro della famosa "Parete Gaudenziana" di Gaudenzio Ferrari in Santa Maria delle Grazie a Varallo, da un allievo del grande maestro). Giunti a Oro Negro, visita all'oratorio di San Gottardo (recentemente restaurato ad opera della Curia e dei frazionisti locali), quindi salita all'Alpe Casoni con visita alla chiesa dedicata alla Madonna delle Grazie. Da qui si raggiunge la chiesetta di Oro Balme dedicata a San Michele Arcangelo, ubicata in una bellissima faggeta, e si raggiunge, al culmine della grande balma di roccia, il "Balmone" l'oratorio dedicato alla Madonna Nera (restaurato a cura della Sezione Cacciatori di Cervatto).

Da qui ridiscesa al Taponaccio (caratteristico il palazzetto con la fontana e la chiesuola di San Defendente) e al romito oratorio di San Pietro tra querce, faggi e pini sino alla chiesetta di San Martino, ad Orlino, posta sullo sperone di roccia. Il tour si conclude in località Giavina, alla "Consolata" (Madonna di Lourdes) degli emigranti.

Lungo il sentiero notizie sulla flora locale. Due ore di percorso, più le dovute soste. Colazione al sacco, equipaggiamento media montagna.


SentierMangiando
Programmi estate
Pro Loco
La Stampa
Link
Come raggiungerci
 
La Gallery
Valsesia Storica
 
Il depliant
La magica piazzetta
Screen Saver
 
Compro-Vendo

Questo sito è ottimizzato per Internet Explorer con una risoluzione grafica di 1024x768
Webdesigner
Dario Paganini. Copyright © 2000-2010.
Vietata la riproduzione, anche solo in parte, dei contenuti di questo sito.
Per utilizzare il materiale pubblicato su queste pagine richiedere autorizzazione al
webdesigner.
Tutte le notizie presenti in queste pagine, essendo già edite, sono da ritenersi di pubblico dominio.

Accessi al sito